Coop spurie, governo accoglie odg di Foti: «Basta concorrenza sleale»

Alla , nel corso della discussione sul cosiddetto “Decreto dignità”, Foti si è rivolto al Governo per richiedere un intervento deciso

«Contrastare la proliferazione delle cooperative spurie significa difendere la dignità del lavoro e la legalità, nonché combattere la concorrenza sleale». È con grande soddisfazione che l’on. , deputato di Fratelli d’Italia, annuncia l’accoglimento da parte del Governo di un suo ordine del giorno in merito. Alla Camera dei Deputati, nel corso della discussione sul cosiddetto “Decreto dignità”, Foti si è rivolto al Governo per richiedere un intervento deciso: «L’illecita attività di questi operatori – rimarca il deputato di Fratelli d’Italia – non solo crea condizioni di sfruttamento a danno dei prestatori d’opera, ma anche una notevole quantità di rivendicazioni di ordine sindacale che hanno già determinato, ad esempio nel settore logistico piacentino, allarmanti situazioni sotto il profilo dell’ordine pubblico. Rappresenta un fatto rilevante che il Governo abbia accolto l’ordine del giorno, convenendo quindi sulla necessità di un intervento urgente». Per il parlamentare di Fratelli d’Italia, come già precedentemente denunciato in un’interrogazione, la vastità del fenomeno ha infatti assunto connotati preoccupanti: «I dati, con particolare riferimento a quelli forniti dall’ Ispettorato del lavoro di Bologna, certificano che la maggior parte delle cooperative sottoposte a verifica risultano irregolari. Nella sola Emilia-Romagna – sottolinea Foti – a fronte di 163 cooperative controllate, quelle irregolari sono risultate ben 140 pari al’85%». Voluminosi sono gli argomenti del parlamentare del movimento politico di Giorgia Meloni a sostegno della richiesta di un intervento tempestivo: «Le cooperative spurie rappresentano, in buona sostanza, un elemento di fortissima turbativa del mercato, causata in primo luogo dalla concorrenza sleale praticata nei confronti delle imprese regolari. Una situazione – è l’attacco di Foti – non altrimenti tollerabile, che va a danneggiare i numerosi imprenditori onesti». «Fratelli d’Italia – rivendica il deputato piacentino – ha denunciato la gravità della situazione con gli opportuni atti parlamentari. Siamo quindi soddisfatti che il Governo abbia raccolto la nostra sfida di mettere in campo un fattivo contrasto all’attività delle tante false cooperative che sfruttano i lavoratori, falsano la concorrenza e violano le leggi. Tutte le iniziative che saranno implementate – evidenzia il deputato di Fratelli d’Italia – dovranno avere come stella polare quella di ridare dignità tanto a coloro i quali lavorano nel mondo cooperativo, così come alle cooperative che operano nel rispetto delle regole. Le Istituzioni – conclude Foti – devono essere in prima fila nella promozione della legalità nel mondo del lavoro: la vera dignità si ripristina con i fatti, non con proclami tanto roboanti quanto inutili».

Share