Sanità. West Nile, Tagliaferri (Fdi) sollecita rimedi per ridurre la diffusione dei corvi in regione/ foto

Il consigliere propone abbattimenti mirati, oppure l’immissione sul territorio di predatori naturali dei corvidi

È di Fratelli d’Italia a chiedere, con un’interrogazione rivolta al governo regionale, l’attivazione, in regione, di azioni mirate a ridurre la diffusione di corvidi, per prevenire l’estensione del virus West Nile.

Il consigliere spiega che è scientificamente provato che nella catena di contagio del virus assumono un ruolo primario corvi e zanzare. Negli ultimi anni, rimarca il politico, “sia nelle campagne che nei centri abitati, il numero di volatili di questa specie appare decisamente in aumento”. Il consigliere propone quindi abbattimenti mirati, oppure l’immissione sul territorio di predatori naturali dei corvidi.

In Emilia Romagna, si legge nell’atto ispettivo, “si sono registrati 14 decessi per infezione del virus West Nile, la metà in provincia di Ferrara, con decine di casi di contagi, alcuni anche a Piacenza, con casistiche più o meno gravi”.

(Cristian Casali)

Share